luglio 5, 2014

Curriculum associativo

Nel 2010 l’associazione ha realizzato una visita narrativo – sensoriale alla cittadella monastica di Orsola Benincasa; seguita da una visita drammatizzata, incentrata sulla figura di questa “bizzoca” del seicento napoletano, che ha permesso  la scoperta a stazioni dei più riparati luoghi della clausura monastica e dello splendido chiostro maiolicato, della seicentesca chiesa dell’Eremo e del Museo dell’Opera universitaria. Una guida e due attori hanno recitato citazioni tratte dall’archivio del monastero e hanno fatto conoscere ai visitatori Orsola Benincasa e i luoghi che grazie a lei sono ancora oggi una testimonianza della pratica claustrale del Seicento napoletano e della religiosità controriformata. In questa specifica occasione è stato indagato il particolare rapporto instaurato dalla venerabile bizzoca con la Napoli della Controriforma e dei neonati quartieri spagnoli con l’intento di ricollegare la memoria del luogo esplorato con la storia del tessuto cittadino soggiacente.

La visita drammatizzata “’E sante russe a Mergoglino”, inserita dal Comune di Napoli nella programmazione di Natale 2011,  si è svolta a Mergellina, alla scoperta della storia della Chiesa di Santa Maria del Parto: la rievocazione della vita e delle opere di Jacopo Sannazaro, lì sepolto in un michelangiolesco mausoleo, si è accompagnata alla rievocazione della storia dell’antico borgo di Mergoglino con l’ausilio dei testi di Benedetto Croce, Matilde Serao e Jacopo Sannazaro. Il filo rosso che ci ha guidati nella narrazione è stato in questo caso il mitologema della sirena Partenope che, arricchito nel tempo da elementi propri della cultura partenopea, dà origine al mito, da Omero sino a Matilde Serao.

A seguire la partecipazione al Maggio dei monumenti 2012, organizzato dal Comune di Napoli, con un itinerario nelle viscere del borgo dei Vergini e della Sanità fino al Cimitero delle Fontanelle.

Nel settembre 2012 l’associazione ha preso parte alla manifestazione di valorizzazione della collina di Capodimonte La Collina Gentile organizzata dalla III Municipalità di Napoli e patrocinata dal Comune di Napoli, proponendo l’ itinerario tematico  La passeggiata del Re.

Ottobre 2012: il programma di iniziative, volte alla riscoperta del Castel dell’Ovo e dell’Oasi naturalistica del Monte Nuovo, Ottobre in loco, con visite storico-evocative e escursioni storico-naturalistiche.
Partecipazione dell’associazione al Laboratorio esperienziale – Teatro sociale condotto dal prof. Alessandro Pecini alla Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Novembre 2012 : programma di iniziative incentrato sulla scoperta delle risorse antropologiche e della storia religiosa della città di Napoli con la creazione del percorso La Valle dei Morti (Cimitero delle Fontanelle e Basilica di Santa Maria della Sanità) e Monache e Madri (storia delle donne e della religiosità femminile nel centro antico dal XVI al XVIII secolo)

Dicembre 2012/Gennaio 2013 :  partecipazione al Programma Natale a Napoli 2012, sezione visite guidate, promosso e patrocinato dal Comune di Napoli con un calendario di 10 appuntamenti aventi come tema Maternità e Natività tra arte, cultura e tradizione dal nome STORIE DI DONNE E FIGLI D’ ’A MADONNA.
Collaborazione con il Gruppo polifonico e strumentale  La Coriola per la visita-concerto Natale alla Chiesa del Gesù delle Monache.

Febbraio 2013:  calendario “febbraio in loco” con le visite narrate storico/evocative “Ville di delizie e di poeti: l’antico complesso di Stabia” e “Il carnevale napoletano: una festa aristocraticamente popolare”.                                                                        Adesione alla “Giornata internazionale della guida turistica” con la visita gratuita storico-artistica “Al centro con il cuore: Napoli tra poeti santi ed artisti”.

Marzo 2013 : Partecipazione alla manifestazione Marzo Donna 2013 -Lavoro,Cultura e Differenza”, promosso e patrocinato dal Comune di Napoli e dall’Assessorato alle Pari Opportunità con una visita storica artistica e naturalistica volta al recupero  della memoria storica di figure di donne che hanno inciso fortemente sulla storia della cura del corpo e dell’anima a Napoli : Santa Giovanna Antida Thouret e la Venerabile Maria Lorenza Longo.

Aprile 2013 : visita gratuita  “Le parole di Cuma, tra miti ed eroi”, scelta direttamente dai soci tramite sondaggio,  in occasione del primo compleanno dell’ Associazione Locus Iste.

Maggio 2013 : partecipazione al “Maggio dei Monumenti 2013″ ,patrocinato dal Comune di Napoli, con l’elaborazione di due itinerari narrati( “Toledo Fasti e Feste. Visita ai palazzi nobiliari dell’antica Toledo” ; “Storie di Donne e di Figlie d’ ‘a Madonna. La Real Casa della Santissima Annunziata”) ed un evento teatralizzato (“Orsola una Santa Viva”. Visita ai luoghi di Suor Orsola Benincasa”)  incentrati sul tema “Chiostri, Cortili e Sagrati”.

Giugno 2013: calendario “Giugno in loco” con le passeggiate all’aria aperta “Ville di delizie e di poeti. L’antico complesso di Stabiae”, “Le Parole di Cuma, tra miti ed eroi”, “Dalle Caverne della Terra. L’Oasi Naturalistica di Montenuovo”.

Settembre 2013: l’estate prosegue con locus iste e le sue passeggiate “Tutti al mare!” e “Il mare che bagna Napoli”.

Partecipazione ad “ArtLab 2013″ Territori Cultura e Innovazioni. Lecce, 24-28 settembre 2013:   5 giorni di incontri, dibattiti, networking tra la comunità professionale della cultura, le imprese, la società civile, le amministrazioni pubbliche.

Ottobre 2013: partecipazione alla manifestazione di valorizzazione della collina di Capodimonte “La Collina Gentile”, organizzata dalla III Municipalità di Napoli, Proloco Capodimonte e Legambiente, col patrocinio del Comune di Napoli. Gli itinerari proposti sono stati:

“La strada verso la Reggia. Un nuovo “corso” per la storia”, visita guidata incentrata sulla storia del Ponte della Sanità, percorrendo dalla basilica di San Vincenzo alla Sanità fino allo Scalone del Niccolini.

“Sopra certi Monti…fuori dal Borgo”, narrazione e canto al convento di Santa Maria ai Monti alla scoperta dei luoghi del Venerabile Carlo Carafa. In collaborazione con “ACSMAM”-associazione culturale Santa Maria ai Monti ed il gruppo vocale e strumentale “La Coriola”.

Novembre 2013: in occasione de 2 novembre, giorno dedicato alla commemorazione dei defunti, locus iste affronta il tema della morte e del particolare rapporto che da sempre lega il popolo napoletano al concetto di aldilà proponendo le visite “La Valle dei Morti: il cimitero delle Fontanelle” e “Un corpo, un numero, una fossa. Il cimitero monumentale di Santa Maria del Popolo a Napoli”.

Novembre/Dicembre 2013: partecipazione al corso di formazione “METROART, la bellezza nei luoghi di transito” a cura di Metronapoli e Legambiente, cinque incontri con l’obiettivo di promuovere la cultura, l’arte e le bellezze della Napoli underground, per accrescere l’interesse della comunità nei confronti del proprio territorio e valorizzare il ricco patrimonio d’arte contemporanea conservato nelle stazioni di Metronapoli.

Dicembre 2013:  continua la collaborazione con Legambiente Neapolis 2000 e la III Municipalità di Capodimonte all’interno della manifestazione “Le passeggiate della Bellezza lungo la Collina Gentile”. L’associazione locus iste propone l’evento “Sopra certi Monti…fuori dal Borgo”, narrazione e canto al convento di Santa Maria ai Monti alla scoperta dei luoghi del Venerabile Carlo Carafa e la visita narrata “Come si “corrompe” un santo…il convento e la chiesa di Sant’Eframo Vecchio”.

Visite narrate incentrate sul tema del Natale, alla scoperta del presepe napoletano tra arte, fede e tradizione: “Il Presepe tra arte e fede. Arte presepiale e spiritualità napoletana alla Chiesa del Gesù Vecchio”; “Il Natale e oltre: le tradizioni di San Gregorio Armeno”; “Un esempio di barocco napoletano: la Chiesa e il presepe di Santa Maria in Portico“.

Gennaio 2014:  venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 gennaio locus iste partecipa presso la sede del PAN – Palazzo delle Arti di Napoli  al Seminario di LEGAMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE
Il volontariato di protezione civile nella salvaguardia del patrimonio culturale in caso di calamità
50 CITTADINI E TECNICI DI LEGAMBIENTE PER SALVARE LE OPERE D’ARTE IN CASO DI TERREMOTI O ALTRE CALAMITA’

Febbraio 2014: la festa più popolare ed eccessiva del mese: il Carnevale, con le sue manifestazioni più trasgressive, violente ed imponenti della tradizione festiva partenopea, viene rivissuta nella visita “Le macchine da festa del Carnevale napoletano tra via Toledo e largo di Palazzo”.

Mentre invece su di un’altura di circa 800 metri, nella fiera terra irpina, locus iste organizza una giornata alla scoperta del carnevale e della tarantella montemaranese: passione, istinto, un’esplosione di energia, colori, danza e melodie, dove le maschere prestano il loro corpo alle divinità per allontanare spiriti e influenze negative. Patrocinato dal Comune di Montemarano.

Marzo 2014: in calendario le passeggiate tra storia, natura e arte con i percorsi narrati “Cara e buona Lucia mia. Parole d’amore e di naturale bellezza”: visita storico naturalistica tra i giardini e il museo di Villa Floridiana; “Al centro con il cuore: poesie e amori a Spaccanapoli”, “Sopra certi Monti…fuori dal Borgo”, narrazione e canto al convento di Santa Maria ai Monti alla scoperta dei luoghi del Venerabile Carlo Carafa e  “Come si “corrompe” un santo…il convento e la chiesa di Sant’Eframo Vecchio”.

Locus iste, in collaborazione con luOgo luNgo, presenta il primo progetto partenopeo che unisce shopping e cultura, due attività apparentemente così diverse ma così vicine in una città che per tradizione è la culla dei prodotti fatti su misura artigianalmente.

Nasce cosi, all’interno dell’antico e pittoresco borgo di Antignano, “Naples tour & Shop. Do as the locals“, un’ esperienza di shopping innovativo, che prendendo esempio da realtà come New York, Londra, Parigi, mescola la storia dei luoghi con l’attualità dei prodotti artigianali che si producono ancora oggi.

Parte la collaborazione tra locus iste e lo studio fotografico di Vincenzo Cositore e Mario Carotenuto. L’associazione locus iste  riserva ai suoi soci  uno sconto di 20 euro per partecipare al Corso di fotografia digitale, rivolto prevalentemente a principianti, neofiti e vecchi appassionati di fotografia analogica che desiderano accostarsi alla fotografia digitale. ll corso di fotografia digitale di base è articolato in 11 lezioni in aula 1 sessione in studio e 2 uscite fotografiche di cui una effettuata in un sito di particolare pregio storico e artistico con la presenza di uno storico dell’arte dell’associazione culturale locus iste.

Aprile 2014: in occasione de “la settimana della Bellezza“,   tanti eventi in tutta Italia organizzati da legambiente per raccontare la bellezza del territorio e il meglio del nostro Paese con visite guidate, escursioni, azioni di riqualificazione e di cittadinanza attiva, locus iste propone la visita narrata “Fuoco Sacro. Da Piazza Sant’Eframo Vecchia al Borgo di Sant’Antonio Abate”

Nella rassegna di eventi promossa dal Comune di Napoli PARTENOPE E L’AMMORE, in cui istituzioni ed associazioni culturali, singoli artisti e attori, lettori appassionati e professionisti han dato vita a un grande reading  cittadino di poesia, tutto dedicato a Partenope e il suo eros, locus iste propone la visita ‘e sante russe a Mergoglino dedicata a Iacopo Sannazaro e a quell’ammore grande che lo spinse a scegliere Mergellina come sua dimora. Napoli ,4 aprile 2014 – Chiesa  di Santa Maria del Parto a Mergellina

Locus iste partecipa alla Giornata di Studi MIMOS su Serious Games in Education. 9 aprile 2014 – Roma,  Facoltà di Architettura  “la Sapienza”.

Prima uscita con gli allievi del Corso di fotografia digitale dello Studio Cositore/Carotenuto: trekking fotografico con visita narrata dall’Oasi naturalistica di Montenuovo fino al Lago d’Averno.

Maggio 2014 : progettazione culturale e servizio di visite guidate per Atb Consulting s.a.s. , aggiudicataria del percorso numero 7 “Altri Luoghi di storie e leggende” del Maggio dei Monumenti – Storie e leggende napoletane – Benedetto Croce con il patrocinio del Comune di Napoli e Forum Universale delle Culture.

Visita guidata alla mostra Vetrine di Andy Warhol al Palazzo delle Arti di Napoli – Un americano a Napoli: un’introduzione ad Andy Warhol tra candore e provocazione.

Nell’ambito dell’iniziativa ” La Collina Gentile – Percorsi smart da Foria a Capodimonte”, a cura di Legambiente Neapolis 2000 e Pro–loco Capodimonte, locus iste partecipa alle domeniche ecologiche promosse dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli per coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza su tematiche ambientali, cura del proprio territorio e della salute dell’individuo,  riappropriazione degli spazi urbani,  proponendo tre passeggiate.

in collaborazione con il comune di Castellammare di Stabia partecipa al “Maggio dei Monumenti – Castellammare d’Autore” con il progetto “Ville d’autore”. Visita narrata alle Ville romane di Stabia Antica, con il patrocinio del Comune di Castellammare di Stabia.