Scopri la storia dell'amicizia reale tra Carlo di Borbone e Raimondo di Sangro

Carlo di Borbone e Raimondo di Sangro: un’amicizia “reale”

Anno 1734. A Napoli giunge un nuovo sovrano, è l’anno in cui Napoli, grazie a Carlo di Borbone, diviene nuovamente capitale di un regno autonomo, anche se dipendente dalla Spagna. La prima cavalcata del Re in città lo porta dritto al Duomo dove, alla presenza del cardinale Pignatelli, il Tesoro della Cattedrale riceve in dono Leggi di piùCarlo di Borbone e Raimondo di Sangro: un’amicizia “reale”[…]

L'importanza di salvaguardare il sito monastico di Pietraspaccata a Marano di Napoli

L’Oasi dell’Eremo di Santa Maria di Pietraspaccata

  Proprio come un “insospettabile” e arido paesaggio africano può nascondere in grembo i più preziosi diamanti, così inaspettate province di città apparentemente “completamente esplorate” possono custodire ruderi che offrono alla vista la preziosità dell’antico. Tali luoghi restituiscono il passato all’attualità presente, squarciando e annullando distanze temporali di secoli. Nella cittadina di Marano, piccola provincia Leggi di piùL’Oasi dell’Eremo di Santa Maria di Pietraspaccata[…]

Scopri gli affasicnanti sotterranei gotici nella Certosa di San Martino a Napoli

I sotterranei gotici di San Martino. Una storia di pietra

Una Napoli salvata e custodita sotto le fondamenta della Certosa di San Martino.   “Degne della grandiosità di Roma imperiale”. In questo modo l’illustre studioso Vittorio Spinazzola nel 1901 descriveva le altissime arcate che sostengono la mole della Certosa di San Martino: i cosiddetti sotterranei  gotici. Spinazzola era affascinato dall’ingegnosità dell’architetto e scultore senese Tino di Leggi di piùI sotterranei gotici di San Martino. Una storia di pietra[…]

San Lorenzo e la Certosa di Padula

  La Certosa di Padula è la più antica fondazione certosina della Campania, seguita dalla Certosa di San Martino di Napoli e da quella di San Giacomo a Capri. Corre l’anno 1306 e il nobile Tommaso Sanseverino pone la prima pietra della fondazione, mettendo la parola fine alla preesistente abbazia benedettina dedicata a San Lorenzo. Leggi di piùSan Lorenzo e la Certosa di Padula[…]

Le Ginkgo di Hiroshima

Oggi 71 anni fa la prima bomba atomica fu sganciata sulla città giapponese di Hiroshima. A poca distanza dal luogo dell’esplosione c’era un tempio circondato da un giardino dove, tra l’altro vivevano degli alberi di Ginkgo biloba. Ma perché ricordare proprio questi alberi? Perché nel giro di tre anni le Ginkgo rinacquero, proprio come l’Araba Leggi di piùLe Ginkgo di Hiroshima[…]